Massimo Tagliata Quintet per LCIF - LIONS CLUB 108 TB
17173
post-template-default,single,single-post,postid-17173,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

Massimo Tagliata Quintet per LCIF

Massimo Tagliata Quintet per LCIF

Fisarmonicista, pianista ed arrangiatore, Massimo Tagliata è uno degli artisti più eclettici e innovativi della scena jazz italiana, con contaminazioni estremamente interessanti e innovative con la musica latina e, in particolare, con il tango argentino.
Nato a Siracusa nel 1973, ha iniziato da fin da giovanissimo l’attività di musicista professionista e di compositore.

Con importanti collaborazioni all’attivo con musicisti del calibro di Teo Ciavarella, Felice  Del Gaudio ed il gruppo Banda Favela, ha realizzato un’importante tournee nei jazz club più prestigiosi dell’Europa e del Giappone (Blue Note di Tokio).

La grande versatilità musicale lo conduce ad addentrarsi nei generi musicali del jazz, tango, musica italiana d’autore, musica popolare, fino al forrò, con collaborazioni con numerosi musicisti del panorama nazionale e internazionale, quali il sassofonista argentino Xavier Girotto e il fisarmonicista americano Frank Marocco, con il quale collabora periodicamente nelle attività concertistiche, nelle incisioni discografiche e nelle attività di stages ed insegnamento.

La IV Circoscrizione, che riunisce tutti i Lions Club di Reggio emilia e Provincia, e il Leo Club sono felci di presentare

Domenica 20 gennaio, alle ore 18,30

al Teatro Corso di Rivalta (RE) 

un CONCERTO JAZZ del Massimo Tagliata Quintet a favore della LCIF area vista, organizzato insieme a Unione Italiana Ciechi e ipovedenti di R.E..

L’evento non poteva essere condotto se non dal massimo esperto di musica jazz del panorama lionistico italiano: il PDG Enrico Malucelli.

Risultati immagini per enrico malucelli

Il costo del biglietto € 12

per conoscere di più, visitate il sito di Massimo Tagliata